Il Parco delle Dune Costiere Il   Parco   Naturale   Regionale   Dune   Costiere   da   Torre   Canne   a   Torre   San   Leonado   si   estende   nei   territori   di Ostuni   e   Fasano   su   circa   1.100   ettari,   lungo   8   chilometri   di   costa   e   si   inoltra   verso   le   aree   agricole   interne,   occupate da   oliveti   plurisecolari   e   antiche   masserie.   Il   perimetro   segue   il   corso   delle   lame   e   misura   complessivamente   55 chilometri;   al   suo   interno   ricade   il   Sito   di   Importanza   Comunitaria   (SIC)   "Litorale   brindisino",   compreso   nella   rete europea   "Natura   2000",   il   cui   obbiettivo   è   custodire   habitat   naturali   e   specie   vegetali   e   animali   che   rischiano   di scomparire.   Questo   SIC   è   caratterizzato   infatti   da   zone   umide   costiere   che   rivestono   un   importante   valore   per specie rare e minacciate della flora e della fauna, che qui si riproducono o sostano durante le migrazioni. L'area   del   Parco   è   caratterizzata   da   una   elevata   diversità   di   ambienti.   Procedendo   dal   mare   verso   l'entroterra   si trovano   la   spiaggia,   le   dune,   la   zona   umida   retrodunale,   le   dune   fossili,   le   lame   e   gli   oliveti   secolari.   Nell'area protetta   sono   presenti   numerosi   habitat   naturali,   alcuni   dei   quali   rischiano   di   scomparire   dal   territorio   dell'UE   e richiedono per questo particolari attenzioni.  
Organizzazione di Volontariato
GEOS - Via Ludovico Pepe, 4  - 72017 OSTUNI (BR) cf.:90049120745
Affiliata alla SOCIETA’ SPELEOLOGICA ITALIANA
Iscritta al registro delle Organizzazioni di Volantariato n. 647 del 11/10/2017
FEDERAZIONE SPELEOLOGICA PUGLIESE
Il Parco delle Dune Costiere Il    Parco    Naturale    Regionale    Dune    Costiere    da Torre    Canne    a    Torre    San    Leonado    si    estende    nei territori    di    Ostuni    e    Fasano    su    circa    1.100    ettari, lungo   8   chilometri   di   costa   e   si   inoltra   verso   le   aree agricole   interne,   occupate   da   oliveti   plurisecolari   e antiche    masserie.    Il    perimetro    segue    il    corso    delle lame    e    misura    complessivamente    55    chilometri;    al suo   interno   ricade   il   Sito   di   Importanza   Comunitaria (SIC)     "Litorale     brindisino",     compreso     nella     rete europea   "Natura   2000",   il   cui   obbiettivo   è   custodire habitat    naturali    e    specie    vegetali    e    animali    che rischiano   di   scomparire.   Questo   SIC   è   caratterizzato infatti    da    zone    umide    costiere    che    rivestono    un importante   valore   per   specie   rare   e   minacciate   della flora   e   della   fauna,   che   qui   si   riproducono   o   sostano durante le migrazioni. L'area   del   Parco   è   caratterizzata   da   una   elevata diversità    di    ambienti.    Procedendo    dal    mare    verso l'entroterra   si   trovano   la   spiaggia,   le   dune,   la   zona umida   retrodunale,   le   dune   fossili,   le   lame   e   gli   oliveti secolari.    Nell'area    protetta    sono    presenti    numerosi habitat     naturali,     alcuni     dei     quali     rischiano     di scomparire    dal    territorio    dell'UE    e    richiedono    per questo particolari attenzioni.  
Affiliata alla SOCIETA’ SPELEOLOGICA ITALIANA
Iscritta al registro delle organizzazioni di volantariato n. 647 del 11/10/2017
FEDERAZIONE SPELEOLOGICA PUGLIESE
Organizzazione di Volontariato