Logo geos 7

Le foto

Ambiente & Territorio

Puliamo il Buio 2017 - Ostuni Grotta di Monte San Magno

Il Gruppo Escursionistico Speleologico Ostunese Geos Ostuni, in collaborazione con il Parco delle Dune costiere ed il patrocinio del Comune di Ostuni, insieme alla Pro Loco Ostuni “La Bianca tra gli Ulivi” anche quest’anno ha partecipato all’iniziativa promossa dalla Società Speleologica Italiana e da Legambiente denominata “PULIAMO IL BUIO 2017”
L’attività è stata svolta Domenica 24 settembre a partire dalle ore 9.00 la cavità di denominata “Grotta di Monte San Magno” censita al catasto grotte della Federazione Speleologica Pugliese con N. PU_856 .
Il Lavoro ha avuto lo scopo di bonificare, almeno in parte, l’aria antistante la grotta. Infatti considerando l’incuria a cui è stata soggetta e divenuta negli anni ricettacolo di rifiuti (plastica, vetro, inerti, pneumatici ecc.) provocando danni all’ambiente carsico e alle risorse idriche.
I volontari del Gruppo GEOS con l’aiuto di circa 30/35 volontari intervenuti hanno provveduto a ripulire e riqualificare il percorso di accesso alla grotta rimuovendo gli arbusti ed ogni altro materiale presente nella zona.
Il grande interesse degli intervenuti ai lavori (soprattutto abitanti della zona) è diventato entusiasmo nel vedere l’ottimo lavoro realizzato con il contributo di ciascuno e nello scoprire che a qualche metro dalle civili abitazioni, esiste una realtà affascinante e carica di interesse storico, archeologico, idrogeologico e anche spirituale, un luogo frequentato da individui appartenenti ad altre civiltà che ci hanno preceduto e che possono senz’altro fornirci interessanti spunti per meglio vivere il nostro presente.
Nell’attività di bonifica si sono raccolti i seguenti rifiuti:
Vetro circa 60 kg
Plastica circa 30 kg
Materiali ferrosi circa 15 kg
Indifferenziati circa 10 kg
Pneumatici alcune unità
Alla fine dell’attività di bonifica è stata condotta un’escursione all’interno della piccola cavità carsica a cui hanno partecipato, divisi in piccoli gruppi, bambini ed adulti che sono intervenuti all’iniziativa. L’escursione ha avuto lo scopo di sensibilizzare sulla fragilità delle grotte e far conoscere l’attività che il gruppo Speleologico Ostunese stà conducendo per approfondire dal punto di vista storico e geologico il sistema “arterioso sotterraneo” del territorio.
Il Geos Ostuni ha infine esortato ciascun abitante di Monte San Magno e tutti gli ostunesi a vigilare su questo importante scrigno naturale affinché non si verifichino atti di vandalismo o inciviltà nei confronti del luogo.

Logo geos 7

“Il problema oggi non è l’energia nucleare, ma il cuore dell’uomo.”
ALBERT EINSTEIN